Tbc, diminuiscono i casi in Europa. Aumenta la farmacoresistenza

Infettivologia | Redazione DottNet | 18/03/2014 12:34

I casi di tubercolosi in Europa stanno diminuendo, ma solo un terzo dei pazienti con la forma multiresistente ai farmaci viene trattato correttamente. La fotografia è del European Centers for Diseases Control and Prevention e dell'ufficio regionale dell'Oms nel loro rapporto annuale


Secondo il documento i casi nel 2012 sono stati 353mila nella regione europea dell'Oms, mentre nella sola Ue ne sono stati censiti 68mila, con una proporzione del ceppo resistente di circa il 10%. Negli ultimi 10 anni c'è stata una diminuzione del 5% all'anno, ma l'emergere del ceppo multiresistente ai farmaci, sottolinea il documento, mette a rischio l'obiettivo di eliminare definitivamente la malattia dalla regione entro il 2050. I casi di Mdr-Tb (tubercolosi resistente ai farmaci) censiti sono stati 76500, e solo il 34% dei pazienti con questa forma viene trattato correttamente. Ancora più basso, circa il 25%, è il tasso di pazienti infettati dalla forma 'iper resistente' trattati correttamente. ''Se non riusciamo a diagnosticare e trattare correttamente le forme resistenti - spiega Marc Sprenger, direttore dell'Ecdc - non solo mettiamo a rischio la vita dei pazienti ma apriamo la strada a forme ancora più difficili da trattare''. Il rapporto ha valutato anche la 'road map' verso l'eliminazione della malattia, che si basa su 12 diversi parametri. ''Allo stato attuale - conclude il documento - nessuno degli obiettivi è stato raggiunto''.

fonte: ansa

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato