La condanna del PMME: un focus clinico

Medical Information Dottnet | 20/03/2014 16:32

Il melanoma maligno primitivo dell’esofago (PMME) è una rara malattia che rappresenta solo lo 0,1% di tutti i tumori maligni dell'esofago.

Le cellule cancerogene si stratificano a livello epiteliale basale causando condizioni patologiche quali: disfagia, dolore epigastrico, sintomo più frequente al momento della comparsa del tumore, ed ematemesi. Dall’esame endoscopico emerge la caratteristica lesione polipoide che di solito è pigmentata; ciò richiede l’esame di immunoistochimica che è l’unico che permette una diagnosi definitiva. Uno degli approcci clinici più comunemente affrontati è l’esofagectomia, che risulta quello più efficace ed indicato per un melanoma maligno primitivo localizzato; il tasso di sopravvivenza è di circa il 37%, dato emerso dalla valutazione dei risultati avuti da studi effettuati negli ultimi 5 anni.

Se l’argomento ti interessa e vuoi conoscere i risultati dello studio, leggi l’articolo intitolato: Primary malignant melanoma of the esophagus: A case report

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato