Pierrel lancia una piattaforma per ricerca e farmaci

Redazione DottNet | 25/03/2014 08:41

aziende-farmaceutiche farmaci ricerca

Dalla Pierrel un consorzio destinato a medici, operatori, industrie del pharma per rivoluzionare le modalità per la ricerca farmaceutica. Si tratta di una piattaforma in grado di integrare e far ragionare tra loro le scoperte scientifiche, farmaci e applicazioni

 Pierrel S.p.A. con la sua controllata TheraMetrics holding AG annuncia la creazione del consorzio europeo "Drug&Drop" - realizzato fra istituti universitari e società di ricerca - che, grazie alla piattaforma bioinformatica Drr2.0 by TheraMetrics, offrirà il proprio know-how a ricercatori del life science, a medici clinici e all'industria del pharma attivi nel campo del drug repositioning e del drug repurposing. Raffaele Petrone, amministratore delegato di Pierrel e chairman e Ceo di TheraMetrics, spiega: "Drug&Drop è nato per valorizzare e aggiornare la piattaforma bioinformatica interattiva Drr2.0 by TheraMetrics. Facendo leva su tecnologie all'avanguardia, daremo un impulso alla ricerca Big Data in ambito pharma. Siamo fermamente convinti di contribuire a cambiare il modo in cui la ricerca farmaceutica viene svolta: la nostra piattaforma ha il potenziale per combinare l'impatto suggestivo della visualizzazione con la precisione illuminante del dettaglio. Siamo anche sicuri che la piattaforma potrà consentire ai suoi utenti di condividere one-shot tutti gli studi e i risultati circa una patologia o una medicina e le connessioni tra di loro. Il prossimo 8 aprile presenteremo la piattaforma Ddr2.0 nel corso dello Swiss Biotech Day, uno dei più importanti appuntamenti mondiali nel comparto delle biotecnologie". Drug&Drop, facendo leva sul modello biomatematico del Drr2.0, svilupperà una tecnologia di calcolo altamente scalabile, basata sull'analisi dei Big Data. Attraverso i suoi avanzati algoritmi matematici, la piattaforma sarà in grado di costruire una rappresentazione completa delle pertinenti conoscenze biomediche, nonché di generare automaticamente ipotesi praticabili sia per la ricerca di nuovi farmaci sia per riproporre farmaci esistenti in nuovi ambiti e per nuovi usi. Drug&Drop intende, inoltre, accedere ad "Horizon 2020", ovvero il programma quadro di finanziamento alle attività di ricerca, sviluppo e innovazione in Europa. Attivo dal 1 gennaio 2014, Horizon proseguirà fino al 31 dicembre 2020, con un finanziamento di 78,6 miliardi di Euro distribuiti su tre pilastri fondamentali: eccellenza scientifica, leadership industriale e sfide sociali. I quest'ottica è stato chiesto a Horizon 2020 un finanziamento di 3 milioni di Euro per ampliare e migliorare Drr 2.0. Pierrel avrà come partner University College London (UK), una delle più prestigiose università del mondo, con il suo Dipartimento di informatica; l'Università di Coimbra (Portogallo) specializzata nella progettazione e nella valutazione di sistemi IT su larga scala. E ancora, Siveco Romania SA (Bucarest, Romania)., Epsilon S.r.l. (Napoli, Italia), TheraMetrics, controllata svizzera del Gruppo Pierrel quotata al SIX Swiss Exchange, è l'unica società al mondo ad utilizzare un modello bio-matematico (Search&Match), sviluppato internamente per affrontare il mondo del life science. 

Me vediamo che cos'è Drr2.0 by Therametrics.
Facendo leva sulle tecniche Big Data e utilizzando l'algoritmo Search&Match, Drr2.O è un laboratorio virtuale che raccoglie 23 milioni di pubblicazioni scientifiche, l'analisi di più di 4900 farmaci, la sistematizzazione di più di 9400 malattie. Su questo patrimonio di dati Search&Match crea una road map con tutte le indicazioni utili alla definizione del suo percorso terapeutico. Drr 2.0 si rivolge anche ai medici clinici; la piattaforma, infatti, può essere interrogata partendo sia dalla molecola che dalla patologia. Dall'incrocio di questi dati è, dunque, possibile il riposizionamento delle molecole, per offrire soluzioni trasversali alla clinica medica, oltre che per accelerare i tempi e ridurre i costi della ricerca e dello sviluppo in ambito farmacologico. A oggi TheraMetrics detiene la proprietà intellettuale e le registrazioni di 11 molecole già autorizzate dalle Istituzioni di controllo di diversi Paesi per curare malattie diverse da quelle per le quali tali molecole sono attualmente utilizzate.