Vitamina B 3 contro il cancro alla pelle

Redazione DottNet | 24/11/2008 15:34

La vitamina B3, che si trova, nella carne, in noci nocciole e mandorle, e nei cereali, può essere più efficace delle creme protettive nel contro il cancro alla pelle. Secondo una ricerca del dipartimento di dermatologia dell'università di Sydney,

 la B3, o nicotinamide, previene i danni alla pelle causate da entrambi i tipi di radiazioni ultraviolette della luce solare che raggiungono invece la superficie, Uva e Uvb, proteggendo il sistema immunitario. Le creme solari correnti offrono una buona protezione contro le radiazioni Uvb sono assorbite dallo strato più superficiale della cute, ma sono meno efficaci contro le Uva, tipiche delle sorgenti artificiali come le lampade, che penetrano più profondamente. La Vitamina B3, che è solubile in acqua, può essere aggiunta alle creme solari o somministrata in pillole. ''Le radiazioni ultraviolette nella luce solare sopprimono il sistema immunitario della pelle e la rendono più vulnerabile al cancro'', spiega la prof. Diona Damian che ha guidato il progetto. ''La nostra ricerca dimostra che la nicotinamide può prevenire gli effetti immunorepressivi delle Uv, stimolando le cellule in modo che mantengano la loro immunità'' I test condotti su volontari indicano che la B3 offre protezione ugualmente efficace sia contro le radiazioni Uva che Uvb, sia in forma di lozione che di pillole. ''La nicotinamide è ben tollerata, quindi si può anche assumere per via orale come supplemento , particolarmente da persone con più alta vulnerabilità al cancro alla pelle.

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato