Bisogna saper cogliere l'occasione

Redazione DottNet | 04/04/2014 18:10

aziende-farmaceutiche farmaci medicina-generale sanità-pubblica informazione-scientifica

Secondo il recente studio di Fimmg, pubblicato annualmente sullo stato della informazione scientifica vista dai medici di famiglia, vi sono buoni motivi per lamentarsi. Per il sondaggio c'è un crollo totale delle visite degli informatori: meno di 10 alla settimana per il 90% dei medici. E poi, oltre il 70% degli stessi afferma che il numero delle visite degli informatori è marcatamente ridotto.

Tuttavia, scrive Salvatore Ruggiero, anche le aziende hanno buone ragioni per lamentarsi. L'analisi che fa Ruggiero dell'informazione medico scientifica parte, dunque, dalle richieste dei medici e dalle loro aspettative e dai rapporti con l'Isf. Ma la soluzione c'è e deve accontentare tutti, aziende e destinatario finale, ovvero il professionista.

Clicca qui per continuare la lettura

fonte: www.salvatoreruggiero.it