Sicurezza sui dati, Merqurio ottiene la certificazione ISO 27001:2013

Vincenza Iavarone | 07/04/2014 11:08

aziende-farmaceutiche farmaci

Merqurio, dopo un lungo processo di valutazione, ha ottenuto, tra le prime aziende in Italia, l’ambita certificazione Iso 27001:2013 sulla sicurezza delle informazioni contenute nella banca dati dell’azienda, una delle più ricche e complete del nostro Paese.

Proteggere adeguatamente le informazioni interne, la sicurezza della propria banca dati da minacce di qualunque tipo è diventato un imperativo per le aziende che lavorano con il web e sul web. Chi riesce a garantire all'utente il rispetto di questi parametri ottiene la certificazione ISO 27001:2013. Un traguardo difficile e ambizioso che Merqurio ha raggiunto, tra le poche imprese in Italia, dopo aver subito un complesso processo di valutazione relativo a ben 133 parametri di controllo sulle componenti organizzative e infrastrutturali necessarie per l'erogazione del servizio offerto ai clienti. “Merqurio non ha richiesto la certificazione per rispondere ad un obbligo ma per confrontarsi con i migliori benchmark con l'obiettivo di aumentare competenze e qualità dei servizi erogati”, spiega Salvatore Ruggiero, amministratore delegato dell'azienda. “Disponiamo di una banca dati con oltre 165mila mail di medici e operatori della sanità ritenuta tra le più complete in Italia – precisa Ruggiero -. Abbiamo, pertanto, il dovere di tutelare la sicurezza e di fornire ampie garanzie alla nostra utenza e alle tante aziende che impiegano i nostri servizi di mail marketing e web marketing ai professionisti della sanità”. “Dare sicurezza nel mail marketing significa offrire qualità nei contenuti scientifici e nella spedizione – tiene a sottolineare l'amministratore delegato dell'azienda -. Merqurio, dopo aver avviato le procedure, monitora costantemente tutti i parametri, compreso quelli dell'eventuale mancata consegna, garantendo  così al cliente l'effettivo recapito della mail e non solo l'avvenuta spedizione. E non è tutto: grazie al nostro processo qualitativo e di controllo solleviamo l'azienda farmaceutica dai rischi relativi all'inoltro di mail a personale non medico”. L'obiettivo del nuovo standard ISO 27001:2013 è, dunque, di blindare dati e informazioni da minacce di ogni tipo, al fine di assicurarne l'integrità, la riservatezza e la disponibilità, e fornire i parametri per adottare un adeguato sistema di gestione della sicurezza delle informazioni (SGSI) finalizzato ad una corretta gestione dei dati dell'azienda. E Merqurio è oggi tra le prime in Italia ad avere tutti i requisiti per rispondere alla nuova normativa: “Siamo perfettamente consapevoli che il web marketing nel mondo farmaceutico è entrato prepotentemente nell'uso quotidiano del medico – conclude Ruggiero -. L'informazione che arriva via web è considerata dal medico del massimo interesse per la sua attività. Per questo motivo diventa di fondamentale importanza che il materiale inoltrato all'intero universo dei medici sia quello corretto e certificato, soprattutto quando riguarda modifiche terapeutiche, scientifiche o informazioni su eventi avversi”.  

Napoli, 7 aprile 2014