Roma, sequestrate settemila confezioni di farmaci clandestini

Redazione DottNet | 10/04/2014 12:25

Oltre settemila farmaci clandestini di provenienza asiatica sono stati sequestrati all'aeroporto Cristoforo Colombo nell'ambito di due distinti controlli condotti dalla Guardia di Finanza in collaborazione con l'agenzia delle Dogane. I farmaci erano tutti privi delle necessarie autorizzazioni sanitarie e di indicazioni in lingua italiana sulla natura e composizione dei prodotti.

 

I farmaci erano tutti privi delle necessarie autorizzazioni sanitarie e di indicazioni in lingua italiana sulla natura e composizione dei prodotti. Viaggiavano occultati in alcuni bagagli ed erano costituiti da preparati e medicamenti della medicina orientale destinati agli usi più svariati: stimolatori sessuali, palliativi per dolori mestruali, pillole per la prevenzione degli infarti. Secondo quanto ricostruito dalle Fiamme gialle erano destinati alla vendita all'interno delle comunità orientali, avrebbero potuto alimentare le "farmacie ombra" cui si rivolgono sempre più spesso i cittadini extracomunitari per motivi di clandestinità o semplicemente perche' piu' convenienti economicamente. La Procura di Genova ha aperto un fascicolo su questo ritrovamento e ha disposto specifici accertamenti chimici sui medicinali in sequestro per verificare se siano o meno nocivi per la salute.

fonte: ansa 

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato