Assicurazione professionale, ecco il regolamento del Ministero

Medicina Generale | FolisidForte Voice | 15/04/2014 10:18

Ad agosto entrerà in vigore l'obbligo assicurativo per i medici. La bozza di regolamento per la Rc è ormai pronta, in osservanza a quanto previsto dal decreto Balduzzi.

L'obbligo assicurativo è ormai alle porte. Il documento (clicca qui per scaricare la versione integrale) è ormai pronto e sarà discusso dai sindacati il prossimo 29 aprile. Quindi sarà la volta della dirigenza medica, sanitaria, tecnica e professionale.

Molte le novità che riguardano i liberi professionisti, personale sanitario delle Asl, Ao, Istituti ed Enti del Ssn o strutture private con rapporto di lavoro di dipendenza o altra tipologia di rapporto di lavoro. In primo piano la nascita di un Fondo rischi sanitari costituito presso la Consap Spa (Servizi Assicurativi Pubblici interamente partecipata dall'Economia), e gestito da un Comitato presieduto da un rappresentante Consap, uno di Ania, uno del Ministero della Salute, uno del Mef, uno del Ministero dello Sviluppo economico e due rappresentanti delle Federazioni nazionali maggiormente rappresentative delle categorie degli ordini e dei collegi delle professioni sanitarie. Le cariche avranno durata triennale. Al Fondo si potrà accedere in diversi casi, per esempio quando sia richiesto un premio che non rientri nei parametri e condizioni standard definiti dal Comitato, ovvero il mercato assicurativo rifiuti espressamente la relativa copertura, gli esercenti possono richiedere l’intervento del Fondo. In ogni caso vi sarà una priorità di accesso al fondo per i più giovani.

Entro la fine dell'anno dovranno essere determinate la misura, i termini e le modalità di versamento del contributo al Fondo, relativo all’anno successivo, che le imprese assicurative autorizzare devono al Fondo. Inoltre, è previsto anche un contributo degli esercenti che richiedono l’intervento del Fondo. I contratti potranno durare almeno tre anni e potranno essere stipulate polizze anche tramite convenzioni collettive. Per quanto riguarda invece il massimale esso sarà di 1 milione di euro per ciascun sinistro e per ciascun anno ad ogni scadenza dovrà essere prevista la variazione in aumento o in diminuzione del premio di tariffa. Le assicurazioni dovranno rilasciare un’apposita dichiarazione, rendendo noto il processo di determinazione del prezzo finale della copertura assicurativa. Infine un capitolo importante: le compagnie potranno recedere solo in caso di “reiterazione di una condotta colposa da parte dell’esercente la professione sanitaria accertata con sentenza definitiva”.

La bozza completa della norma sulla Rc professionale

Fonte: Ministero Della Salute, Qs

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato