Va male la Gdo. Tengono le farmacie

Farmacia | Redazione DottNet | 16/04/2014 14:12

La crisi continua a mordere, ma le farmacie rimangono nel panorama distributivo uno dei comparti che meno risentono della difficile congiuntura. E’ vero, si parla di duemila presidi circa gravati da sottocapitalizzazione, ma basta buttare l’occhio negli altri canali per scoprire che fuori se la passano anche peggio.

 Pure nella Gdo, nonostante molti titolari continuino a considerarla un “godzilla” indistruttibile. Lo rivela lo studio condotto di recente da Obiettivo Valore sui bilanci 2008-2012 di 2.200 società italiane della distribuzione organizzata: negli ultimi due anni del periodo considerato sono 116 le imprese del mass market che hanno dichiarato fallimento, in sostanza il 5,2% del campione analizzato. E il clima rimane difficile, visto che gli ultimi dati Istat riferiscono a gennaio di vendite in calo dello 0,9% su base annua. Al confronto la farmacia tiene: come ha ricordato la presidente Annarosa Racca nell’intervento con cui lunedì ha presentato all’assemblea di Federfarma il proprio programma, nel 2013 il mercato della farmacie è cresciuto dell’1,3%.
Ma dallo studio sui fallimenti nella Gdo arrivano altri spunti interessanti: la perdita di fatturato, dicono per esempio gli autori, è il fattore di maggiore divaricazione tra le società fallite e quelle invece che hanno saputo rimanere sane. Tale perdita, infatti, si riflette sulla capacità del gruppo di coprire i costi fissi e quindi garantire la giusta redditività. Tant’è vero che le imprese della Gdo fallite presentano bilanci gravati da perdite operative evidenti e, in genere, un paio di punti in meno di redditività lorda. Non solo: le insegne della Gdo messe fuori gioco dalla crisi sono quelle che hanno visto ridursi nel tempo i propri margini, mentre quelle sane sono riuscite a difenderli con ostinazione. E per finire, le aziende fallite registrano costi di struttura (personale, servizi, affitti, oneri) significativamente maggiori e in crescita rispetto quelli delle imprese sane (quasi due punti e mezzo in più sui ricavi).

fonte:federfarma

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato