Psoriasi e malattie cardiovascolari: le ultime novità

| 22/04/2014 12:01

La psoriasi è una malattia infiammatoria sistemica cronica caratterizzata da lesioni cutanee topiche ed un aumentato rischio di patologie a carico del sistema cardiovascolare (CVD).

C’è, infatti, una crescente evidenza che i pazienti affetti da psoriasi siano più inclini a diversi fattori di rischio cardiovascolare, come: ipertensione, obesità, dislipidemia, fumo, malattie vascolari non cardiache  e metaboliche (diabete mellito di tipo 2, sindrome metabolica, malattia del fegato grasso non-alcolica e apnea ostruttiva del sonno); evidenza maggiore è stata riscontrata nei pazienti con psoriasi grave ed artrite psoriasica.

Dallo studio condotto dai ricercatori dalla University College London Medical School, è emerso che i farmaci che riducono il rischio di malattie cardiovascolari e migliorano i parametri metabolici possono influire positivamente sulla gravità e sulla prognosi della psoriasi. Pertanto, i medici dovrebbero essere consapevoli di queste associazioni al fine di monitorare e trattare adeguatamente i pazienti psoriasici.

Se l’argomento ti interessa leggi: Psoriasis and Vascular Risk: an Update