Cosmofarma chiude i battenti: successo oltre le previsioni

Redazione DottNet | 13/05/2014 15:49

farmacia cosmesi cosmofarma

Si è chiusa a Bologna la 18ma edizione di Cosmofarma registrando un successo oltre le previsioni, 27.566 Visitatori (+13% dall’Italia e +22% dall’Estero), 357 Espositori, oltre 600 incontri organizzati da Cosmofarma per fare incontrare le aziende con buyer provenienti da venti Paesi.

  

BolognaFiere ha confermato la sua leadership nell’organizzazione di Fiere dedicate al Benessere e alla Salute – dice Duccio Campagnoli Presidente di BolognaFiere Spa e di Sogecos, la Società che organizza Cosmoprof e Cosmofarma – e Cosmofarma Bologna si conferma come la più importante manifestazione italiana, tra le più importanti in Europa, per l’industria farmaceutica dedicata alla cosmesi e alla salute che viene dal benessere e dalla cura quotidiana. Il nostro sforzo organizzativo è stato premiato quest’anno da un’ottima partecipazione, che dà ragione quindi alla scelta, che da questa edizione abbiamo fatto, di tenere la manifestazione ogni anno a Bologna, che con aeroporto e alta velocità vede crescere indubbiamente il suo ruolo di città più raggiungibile da tutta l’Italia e dall’estero. Nonostante la crisi che persiste Cosmofarma registra l’ottimismo di guardare avanti, almeno per il settore farmaceutico, dinamico e propositivo come non mai. Cosmofarma si afferma anche come l’appuntamento più importante per l’incontro fra l’industria farmaceutica e i Farmacisti, che accompagna un processo di innovazione ormai avviato verso la farmacia del futuro, come il centro per la salute più vicino ai cittadini. Un grande fattore di successo di Cosmofarma è il partenariato, che proprio da quest’anno si è ancora più consolidato, con la Federazione delle Farmacie italiane, Federfarma, e con Cosmetica Italia, Associazione degli imprenditori italiani del settore”.  E a proposito di cosmesi, grande successo ha avuto lo stand di Merqurio con tutta la gamma di prodotti di alta qualità, tra cui la nota crema wow effect.

Il successo di Cosmofarma è stato accresciuto anche dalla presenza autorevole di molti ospiti, tra i quali è spiccata la partecipazione di una farmacista davvero speciale, il Ministro per gli Affari Regionali Maria Carmela Lanzetta, premiata come “Farmacista dell’Anno”, presente nella giornata inaugurale insieme a un altro premiato d’eccezione, il Generale Cosimo Piccinno Comandante dei Nas.

Abbiamo offerto ai nostri Espositori e ai visitatori una Fiera completa –prosegue Campagnoli- sapientemente bilanciata nei suoi aspetti orientati al Business e in quelli scientifico/formativi. Oltre 600 incontri organizzati tra Buyer internazionali e Aziende ma anche 73 tra convegni, workshop, conferenze, con la consulenza scientifica altamente specializzata del Prof. Enrico Roda, che ha organizzato una vera e propria Academy di formazione partecipata da centinaia di medici e farmacisti. Successo anche a Cosmofarma, dopo quello a Cosmoprof, per il suggestivo allestimento del Centro Servizi/Agorà di BolognaFiere, realizzato su progetto artistico del maestro Pier Luigi Pizzi, e di nuovo trasformato in un vero e proprio centro culturale, sede di convegni, di un piccolo prezioso Museo della Farmacia, in collaborazione con l’Accademia di Storia della Farmacia di Milano, di una mostra sulle diverse età della vita a cura della bolognese Fondazione Marino Golinelli. La stessa cura verso gli aspetti formativi culturali Cosmofarma l’ha anche profusa nella funzionalità dell’area che ha ospitato 357 espositori, di cui 30 stranieri, cui è stato dedicato il consueto ‘Osservatorio Cosmofarma’ che, curato quest’anno da Francesco Morace, ha delineato i nuovi scenari internazionali del mondo della farmacia, proponendo confronti, informazioni, soluzioni.

BolognaFiere –conclude Campagnoli– si è confermata quindi polo imprescindibile e unica sede riconosciuta di un pool di fiere che, con Cosmofarma, Pharmintec, Sana, Exposanità e Cosmoprof attestano la specializzazione nel settore della salute e del benessere”.

Anche quest’anno Cosmofarma ha messo in comunicazione in modo mirabile farmacia e industria - osserva Annarosa Racca, Presidente di Federfarma, il sindacato che rappresenta le 18mila farmacie italiane, da quest’anno partner unico della manifestazione.

Le aziende, la distribuzione intermedia, le società di servizi e di prodotti per la farmacia hanno trovato qui occasione di confronto e di dialogo. Ogni anno Cosmofarma ci aiuta a migliorare il servizio al cittadino, informando sull’ ampiezza dell’offerta di prodotti così come sull’autorevolezza di tutto ciò che fa counseling. Allo scambio di informazioni e al dibattito che sono scaturiti dall’ampio confronto proposto dalla fiera bolognese, si sono aggiunti gli stimoli culturali provenienti dai moltissimi convegni e dagli incontri tematici, focalizzati proprio sulle esigenze della farmacia. Anche quest’anno Cosmofarma è stato un momento imprescindibile per l’industria e gli operatori sanitari, utile per favorire l’evoluzione del settore. In una società che invecchia e deve fare i conti con risorse pubbliche necessariamente limitate, la farmacia può costituire una struttura fondamentale nel processo di riduzione di posti letto ospedalieri e di presa in carico del paziente domiciliare. Inoltre la farmacia può migliorare sensibilmente la compliance del paziente e l’appropriatezza delle cure, evitando l’uso scorretto del farmaco e i ricoveri che ne derivano. Tutto questo è emerso chiaramente da questa tre giorni ricca di informazioni e di stimoli a progettare un futuro sempre più adeguato alle esigenze di una farmacia al passo coi tempi”.

"Tradizione e innovazione attese per l'edizione Cosmofarma 2014 - commenta Vincenzo Maglione, presidente del Gruppo Cosmetici in Farmacia di Cosmetica Italia - sono state rispettate. Ampia e partecipata l'affluenza dei farmacisti a cui quest'anno si è aggiunto un certo numero di medici: segno che la formula scienza, abbinata ad esposizione, premia. L'aumentato numero di aziende, di ospiti internazionali e di nuove imprese start-up ha proclamato un successo concreto. Da domani i dati saranno la prova numerica alle sensazioni davvero positive di questa edizione e un ulteriore stimolo a proseguire su questa strada. Il Gruppo Cosmetici in Farmacia di Cosmetica Italia ha risposto concretamente alla domanda e quest'anno il lavoro di sintonia con aziende, farmacisti e Gruppo BolognaFiere è stato superbo. Lo stand istituzionale del Gruppo, funzionale e innovativo, ha registrato numerose presenze, così come i corsi ECM promossi. Anche la documentazione informativa distribuita a supporto del canale è stata molto apprezzata dai diversi operatori. Tutto ciò a conferma del sentore che il mercato del cosmetico in farmacia vive un momento di riscossa".

La 18ma edizione di Cosmofarma è stata incentrata su una tematica di grande attualità: ‘Una farmacia per tutte le età, una farmacia per tutti’. Quattro sono stati i "focus tematici" dell'edizione 2014: "La Terza età", "Gli integratori alimentari", l'"Oral care" e la "Farmacia per la coppia". Temi che hanno approfondito il mantenimento della salute psicofisica degli anziani, la dieta equilibrata e il ruolo degli integratori, l’igiene della bocca e l’attenzione verso la dimensione “coppia in farmacia” dal punto di vista del cittadino/consumatore. Cosmofarma ha dedicato attenzione anche alle diverse età professionali dei farmacisti e alla nascita e sviluppo delle nuove farmacie start up.

Cosmofarma ha accentuato in questa sua 18ma edizione la sua dimensione internazionale, ha favorito l’incontro con i più importanti buyer stranieri del settore attraverso un intenso “International Buyer Programme”, più di 600 appuntamenti organizzati tra compratori e industrie volti a incrementare occasioni di scambio e di business (tra i Paesi presenti, aree di interesse particolare: la Turchia, la Russia, l’Iran, la Giordania). 3 Paesi presenti per la prima volta a Cosmofarma: la Svizzera, la Svezia, la Grecia.

Cosmofarma ha registrato anche la presenza di alcuni volti noti dello spettacolo italiano: Emanuela Folliero che ha presentato il Gala Dinner di Cosmofarma al MAST, il bellissimo Museo di Arte Scienza Tecnologia voluto da Isabella Seragnoli, Martina Colombari, testimonial della “Fondazione Rava” per gli aiuti delle farmacie ai bambini malati, Katia Ricciarelli ospite all’evento organizzato da FENAGIFAR, l’associazione dei giovani farmacisti, Anna Falchi, Red Canzian, Diego Dalla Palma, il Maestro Pier Luigi Pizzi: segno della vitalità di Cosmofarma, testimoniata anche dalla presenza di 230 giornalisti.

 

fonte: cosmofarma