L'innovazione nel beauty si trova in farmacia: ricerca di Gfk

Redazione DottNet | 18/05/2014 11:08

farmaci farmacia cosmesi

Le soluzioni più innovative in ambito beauty si trovano prima nelle farmacie, poi negli altri canali. Le ragioni dipendono dal fatto che, a scandagliare le offerte e a suggerire i consumatori, ci sono medici e farmacisti, un'autorità in materia che influenza direttamente la ricerca e lo sviluppo delle case produttrici.

Lo attesta una ricerca condotta da GFK per il Gruppo Cosmetici in farmacia di Cosmetica Italia, associazione nazionale delle imprese cosmetiche , presentata oggi al Cosmofarma, fiera del mondo delle farmacie in corso alla fiera di Bologna fino all'11 maggio.
"Il camice bianco influenza non solo i clienti che cercano consigli e professionalità per i problemi estetici, ma stimola l'innovazione delle industrie che producono cosmetici per le farmacie e che devono puntare ad un elevato livello di specializzazione - spiega Vincenzo Maglione, Presidente Gruppo Cosmetici in farmacia di Cosmetica Italia, associazione nazionale delle imprese cosmetiche. Farmacisti, medici e dermatologi sono determinanti per le scelte d'acquisto in farmacia, risulta dall'indagine GFK.
Spiega Maglione: "Il processo di turnover dei cosmetici nelle farmacie è il più rapido e la spinta dipende dall'innovazione.
Nel 2013 il fatturato ha superato i 1.757 milioni di euro e stimiamo una ulteriore ripresa nel 2014. In farmacia si scelgono principalmente i prodotti per il viso, che hanno toccato quota 473 milioni di euro, seguiti dai prodotti per il corpo con un valore di mercato di 444 milioni di euro e dai prodotti per l'igiene, con 257 milioni di euro. Seguono i prodotti cosmetici per capelli con 175 milioni di euro". "La ricerca di punta delle case produttrici è destinata al canale delle farmacie, dove spesso si trovano trattamenti che altrove non ci sono. Mi riferisco a prodotti cosmetici particolari, studiati per pelli sensibili, problemi dermatologici e fasce specifiche di età, dai bambini agli anziani. L'innovazione delle industrie è fondamentale per formule ad alto livello dermatologico, garantite e con ingredienti che si possono usare anche in presenza di patologie, mente si assumono farmaci o che risolvano fenomeni allergici anche dovuti all'uso di altri cosmetici.

 

fonte: ansa