In Lombardia restituita al farmacisti la trattenuta Abruzzo dell'1,4%

Redazione DottNet | 21/05/2014 11:35

Un'importante sentenza del tribunale civile di Cremona ha condannato l’Asl a restituire alle farmacie le somme indebitamente calcolate nel 2009-2010 sulla trattenuta dell’1,4% del decreto Abruzzo.

 

La sentenza potrebbe aprire la strada ad altre situazioni analoghe nel resto del Paese. Si è arrivati alla decisione dei giudici perché moltissime Asl conteggiarono il dovuto al lordo dell’Iva e degli altri sconti al Servizio sanitario, complice anche l’indeterminatezza della legge. La tesi di Federfarma invece è che l’1,4% avrebbe dovuto essere calcolato sul netto e per difenderla le sue rappresentanze territoriali hanno avviato contenziosi in varie regioni. Quello di Cremona – dopo Lecco l’anno scorso – è il secondo tribunale lombardo a pronunciarsi in materia e dare ragione alle farmacie: «Per sostenere la nostra tesi abbiamo scelto una strada insolita» spiega Cristina Beria, consulente legale di Federfarma Cremona «quella della petizione per ingiusto addebito davanti a un tribunale civile. Ha portato bene, perché il giudice ha emanato un’ordinanza dopo procedimento sommario che ci dà ragione su tutta la linea». Ora si attende di sapere se l’Asl presenterà ricorso (quella di Lecco, l’estate scorsa, rinunciò a proseguire il contenzioso e saldò alle farmacie le somme contestate) ma intanto in Federfarma Cremona non si nasconde la soddisfazione. Anche perché la posta in gioco ammonta a circa 110mila euro e qualche farmacia arriva a vantare anche due o tremila euro di “maltolto”. «L’ordinanza è un risultato importante» conferma Rosanna Galli, presidente di Federfarma Cremona «siamo contenti e speriamo che davanti a questo secondo pronunciamento anche la Regione si renda conto dell’errore». Condivide Annarosa Racca, presidente di Federfarma Lombardia: «Abbiamo contenziosi aperti in tutte le Asl» spiega «proseguiremo in questa battaglia fino a quando a tutti i titolari verrà restituito il dovuto».

 

fonte: federfarma

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato