Operativa la normativa sui farmaci off label e sulle droghe

Redazione DottNet | 21/05/2014 18:32

droga farmaci off-label sanità-pubblica

A partire da mercoledì è tornata la distinzione tra droghe pesanti e leggere, con pene più lievi per il piccolo spaccio e completa depenalizzazione per l'uso personale di stupefacenti. Entra infatti in vigore la legge sulle droghe e i farmaci off label, pubblicata ieri sulla Gazzetta Ufficiale.



Tra le novità importanti introdotte, quella che riguarda l'impiego dei farmaci per indicazioni terapeutiche diverse da quelle autorizzate, il cui percorso di approvazione e inserimento nella lista degli off label rimborsabili dal Servizio sanitario nazionale sarà molto più semplice.  Insieme alla la distinzione tra droghe pesanti e leggere vengono rimodellate le tabelle degli stupefacenti, bocciate con sentenza della Corte Costituzionale insieme alla legge Fini-Giovanardi, che la nuova normativa va a sostituire.  Cinquecento le nuove sostanze aggiunte perché classificate solo a partire dal 2006. La marijuana di origine sintetica viene inserita nella tabella I insieme a cocaina, eroina e anfetamine, quella di origine naturale benché sempre più spesso con 'principio attivo arricchito', invece in tabella II.  Contestualmente viene ripristinata la disciplina sulle modalità di prescrizione, dispensazione e registrazione dei medicinali per la terapia del dolore. Per i detenuti tossicodipendenti è previsto l'accesso ai programmi di recupero.

 

fonte: GU