App della salute al posto del farmaco: proposta delle aziende?

Redazione DottNet | 31/05/2014 18:47

"Il medico prescriverà app che migliorano la salute. L’industria farmaceutica e l’informazione che faranno?", si chiede Salvatore Ruggiero dal suo blog. E così, continua Ruggiero, una app per smartphone – proposta da un'azienda farmaceutica al medico ed al paziente - che aiuta la gestione del diabete e ne riduce i danni, favorendo la gestione consapevole dell’alimentazione, si può considerare un farmaco?

La risposta la dà l'Fda, l’ente governativo americano FDA, che considera le app come medical device e quindi sottoposte a normative di sicurezza, con ispezioni e vigilanza. "Si tratta di una rivoluzione che avanza inesorabilmente ed a passi veloci. Alcune di queste app della salute, quindi, potrebbero o dovrebbero non essere scaricabili liberamente ed utilizzabili dal paziente solo dietro prescrizione o sotto controllo medico", aggiunge Ruggiero.  Una app della salute permetterà di tenere sotto controllo alcune funzioni biologiche o fisiologiche ed occorrerà garantire quindi la correttezza e l’efficacia dell’uso.

 

clicca qui per continuare a leggere l'articolo

 

Fonte. www.salvatoreruggiero.it

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato