Dai pediatri una smentita: i vaccini non provocano autismo

Redazione DottNet | 04/06/2014 14:10

I vaccini non provocano l'autismo. I Pediatri tornano a ribadire il concetto già espresso lo scorso mese in seguito alla decisione della procura di Trani di nominare una commissione di esperti internazionali per accertare la fondatezza della denuncia dei genitori di due bambini autistici.

 In questo caso, è l'Associazione Culturale Pediatri a segnalare - in una lettera aperta al Ministro della Salute Lorenzin, al Garante per l'Infanzia Spadafora e al Comitato Applicazione Codice Media e Minori del Ministero dello Sviluppo Economico, ''la grave opera di disinformazione sanitaria attuata dal servizio della trasmissione tv Le Iene - a firma della 'iena' Matteo Viviani - andato in onda il 28 maggio scorso''. Secondo la denuncia dei pediatri, ''il messaggio durante il servizio era chiaro: i vaccini possono causare autismo e paralisi cerebrale''. I pediatri sottolineano invece che secondo la letteratura scientifica internazionale, ''il momento in cui si verifica il danno che porterà all'autismo si colloca nella fase prenatale dello sviluppo cerebrale'' e che ''la 'Sindrome autistica postvaccinale' non esiste, è un falso storico''. Pertanto: ''Chiediamo alle istituzioni competenti - affermano nella lettera - di voler intervenire affinché chiunque tratti argomenti così complessi lo faccia con responsabilità, rigore scientifico e moderazione e soprattutto nel reale interesse generale e non per scopi sensazionalistici''. Inoltre: ''Servizi sui mass media come quello delle Iene rappresentano un grave atto di arbitrario intervento contro la sanità pubblica perché creano allarmismi nelle famiglie, producendo inevitabilmente il risultato di allontanare i genitori dalle vaccinazioni. Non ci stancheremo mai di ribadire che con la riduzione delle coperture vaccinali aumenteranno le malattie con le loro complicanze, oggi prevenute proprio dai vaccini.

 

fonte: ansa

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato