Digiunare aiuta le difese immunitarie e rende l'organismo combattivo

Redazione DottNet | 05/06/2014 14:49

difese-immunitarie geriatria oncologia medicina-interna

Basta qualche giorno di digiuno per risvegliare il sistema immunitario, rinforzarlo e ringiovanirlo, sia in età avanzata sia in caso di tumore, rendendo l'organismo più reattivo e combattivo contro le malattie. Resa nota sulla rivista Cell Stem Cell, la scoperta è del genovese Valter Longo, Direttore dell'Istituto di Longevità della University of Southern California.

 Gli esperti hanno anche iniziato sperimentazioni su pazienti con tumore e sugli anziani per vedere gli effetti del digiuno e di una dieta 'mima-digiuno' sul sistema immunitario. Già in un precedente studio, Longo e i colleghi genovesi dell'Ospedale Gaslini avevano dimostrato che la 'terapia del digiuno' potenzia di molto l'effetto della chemio (anche di 20 volte nel caso di cancro su animali). A seguire, i ricercatori hanno ideato la dieta 'mima-digiuno' ora in sperimentazione clinica. La dieta è più sicura del digiuno perché evita carenze nutritive. Con gli anni anche il sistema immunitario invecchia e diviene meno funzionante, quindi l'anziano è più esposto a rischio infezioni e altre malattie. Lo stesso avviene nel cancro. Gli esperti hanno visto che esponendo topolini per qualche giorno al digiuno, prima della chemio, i globuli bianchi si riducono ma poi subito dopo aumentano e risultano rinvigoriti grazie a staminali che vengono riversate nel sangue. "Abbiamo scoperto che questo effetto è in grado di accendere le cellule staminali rendendole in grado non solo di rigenerare cellule immunitarie e fermare l'immunosoppressione causata dalla chemioterapia, ma anche di ringiovanire il sistema immunitario di topi", conclude Longo.

 

fonte: ansa