Ricetta elettronica in tutta l’Emilia Romagna

FolisidForte Voice | 09/06/2014 11:16

La “ricetta rossa”, usata per la prescrizione di farmaci, visite ed esami specialistici, diventa elettronica: dopo una fase di sperimentazione in alcune aree del territorio, la nuova modalità sarà diffusa in tutta l'Emilia-Romagna. È quanto si legge in una nota della Regione.

Nel dettaglio, il processo si estenderà progressivamente, per concludersi entro il 2015. Per il momento, viene spiegato, riguarda le prescrizioni di farmaci da parte del medico di famiglia, ma nel prossimo futuro coinvolgerà anche i medici specialisti e i pediatri di fiducia e verrà esteso alla prescrizione di visite ed esami, attiva oggi in alcuni comuni della Romagna. Con la nuova modalità, prosegue la nota, nulla cambia per il cittadino: quando il medico di famiglia prescrive farmaci o visite o esami specialistici utilizzando la ricetta elettronica, all'assistito consegna invece della 'ricetta rossa' un foglio 'promemoria' che riporta le stesse informazioni e quando il cittadino deve ritirare un farmaco o prenotare una visita o un esame consegna il promemoria così come faceva con la ricetta rossa. Quando il sistema sarà a regime, il promemoria non sarà più necessario e ci sarà solo la ricetta elettronica in rete. La tradizionale 'ricetta rossa', chiosa la nota, non sparisce: resta obbligatoria per prescrivere alcuni tipi di farmaci (per esempio, gli stupefacenti) e può essere rilasciata se per qualche motivo (ad esempio, problemi tecnici al computer) il medico non può comporre la ricetta elettronica e il promemoria.

Fonte: Regione Emilia Romagna