Perché l'informatore diventerà presto obsoleto

Redazione DottNet | 20/06/2014 17:23

"Il costo dell’informazione scientifica aumenta, i manager risparmiano su convegni ed indirizzano gli investimenti sul digitale", scrive Salvatore Ruggiero sul suo blog

Per Ruggiero "è un fatto che i manager stiano indirizzando gli investimenti aziendali su attività di advocacy relation e più in generale sul digital. Di conseguenza, diminuiscono anche le risorse impiegate in congressi e reti di informazione scientifica". "Il canale distributivo farmaceutico è uno dei meno efficienti. Attualmente la filiera farmaceutica pesa moltissimo sul fatturato dei prodotti farmaceutici: su un integratore può, addirittura, superare il 60% (al netto di iva), tra depositario, distributore, eventuale rete agenziale o concessionario, sconto farmacie. Ed il pagamento è spesso a 90 giorni medi, oltre il rischio di insoluto", precisa Ruggiero. E quindi la rete di vendita non si sostiene.

 

Clicca qui per leggere il resto dell'articolo

 

fonte: www.salvatoreruggiero.it

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato