Avellino, defibrillatori in farmacia

Redazione DottNet | 25/06/2014 15:24

defibrillatori federfarma sanità-pubblica farmacia

Sono tredici ad Avellino e tre in provincia le farmacie che, da settembre, disporranno di un defibrillatore automatico e di personale addestrato al suo impiego. La novità è frutto di un’iniziativa lanciata da Federfarma provinciale, che ha fornito i fondi per l’acquisto delle attrezzature e la formazione dei farmacisti.

«Aggiungiamo un altro tassello alla trasformazione delle farmacie in un vero e proprio presidio sanitario sul territorio» ha dichiarato alla stampa locale il presidente del sindacato avellinese, Mario Flovilla «non vogliamo sostituisci a nessuno, faremo soltanto da complemento al 118». Come ricordano gli esperti, una scossa di defibrillatore impartita entro 3 minuti dall’evento salva il 60% delle persone, ogni minuto che passa invece riduce la possibilità di sopravvivenza del 10-20%.
I corsi per l’addestramento del personale sono affidati a uno staff di esperti che comprende Gabriele Ferrante, primario di rianimazione all’ospedale Landolfi di Solofra e responsabile del 118. «Il nostro obiettivo» ha concluso Flovilla «è quello di salvare più vite possibili e di essere dei veri e propri presidi sanitari di primo intervento. Ci auguriamo che anche altre farmacie della Campania ci seguano in questa iniziativa».

 

fonte: federfarma