Roche pagherà la sanzione per il caso Avastin: fiduciosi nel Tar

Aziende | Redazione DottNet | 07/07/2014 20:25

Roche ha deciso di pagare la sanzione comminata nel marzo scorso dall'Antitrust "per non incorrere nel pagamento di interessi" sulla stessa ma resta "fiduciosa nell'appello al Tar".

Lo rende noto la stessa azienda in un comunicato, ribadendo "la correttezza del proprio operato" e la volontà di giungere rapidamente alla sentenza del Tar, che si attende favorevole. "Il pagamento della sanzione - sottolinea - non implica il riconoscimento di alcuna responsabilità di Roche e sarà annullato in caso di sentenza positiva del Tar", dovrà quindi "essere restituito a Roche in caso di decisione favorevole del Tar Lazio entro la fine del 2014".  Il pagamento, spiega ancora il gruppo farmaceutico svizzero, "non implica il riconoscimento di alcuna responsabilità da parte di Roche, che conferma la totale fiducia nella fondatezza delle proprie ragioni e nell'esito positivo del giudizio del Tar Lazio, confortata anche dall'orientamento assunto dal Consiglio Superiore di Sanità, che ha ribadito la differenza tra ranibizumab e bevacizumab, stabilendo rigorose condizioni per l'utilizzo di quest'ultimo in campo oftalmologico".

 

fonte: ansa

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato