Cgil, verifica medici dopo 10 anni di attività

Medicina Generale | Redazione DottNet | 27/11/2008 19:02

Verifica professionale ogni 10 anni di attività per i medici e chi supera 'l'esame' guadagna un aumento di stipendio: è la proposta del segretario nazionale dei medici della Cgil, Massimo Cozza, che, nel corso della assemblea nazionale, avanza l'ipotesi di costruire tre passaggi valutativi nel percorso professionale di ciascun medico, dipendente o convenzionato.

 A 10, 20 e 30 anni di esperienza professionale, ha detto Cozza nel corso del suo intervento, ''si svolga una verifica dei risultati clinici ottenuti e dell' aggiornamento della formazione rispetto alle nuove evidenze scientifiche della disciplina nella quale ciascun medico opera. Nella valutazione teniamo conto anche dei pareri degli utenti, costruendo condivise ed appropriate regole''. Verifiche che potrebbero essere predisposte senza condizionamenti aziendali locali o di altri interessi, utilizzando il web. ''Chi supera la verifica ottiene una significativa valorizzazione economica - ha aggiunto - perchè, caro ministro Brunetta, il merito professionale non va solo enunciato, ma va premiato realmente''. Nell'ambito della dirigenza, i risultati delle verifiche dovranno poi costituire un elemento per l'assegnazione degli incarichi aziendali e per il loro rinnovo, a tutti i livelli.

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato