Carenze, incontro Federfarma-Nas

Farmaci | Redazione DottNet | 24/07/2014 13:42

Ben vengano i controlli dei Nas sulle segnalazioni effettuate dalle farmacie, ma i militari che operano sul territorio facciano attenzione a distinguere tra casi di mancanze vere e proprie – da contrastare con ogni mezzo – e brevi episodi di indisponibilità, sempre esistiti nella filiera.

 E’ la raccomandazione che la presidente di Federfarma, Annarosa Racca, ha rivolto al comandante Cosimo Piccinno nell’incontro organizzato ieri per fare il punto sul problema carenze e sulla collaborazione instaurata da sindacato e Arma per contrastare il fenomeno. Nel corso del colloquio, Piccinno ha invitato le farmacie a restare vigili e proseguire nelle segnalazioni, in attesa che dal Ministero arrivino disposizioni aggiuntive sull’applicazione delle misure anti-carenze varate a febbraio con il decreto legislativo sulle contraffazioni.
Intanto, sempre ieri, prima seduta della commissione di esperti istituita dieci giorni fa dal tavolo della filiera sulle mancanze. Nella riunione, si è condivisa l’opportunità di definire più precisamente di irreperibilità, in modo da delimitare con la massima precisione le reali dimensioni del fenomeno, e si è convenuto sulla necessità che Asl e Regioni si facciano più severe nei controlli a carico dei distributori e nel rilascio delle autorizzazioni. Infine, si è valutata l’ipotesi di avviare un’indagine conoscitiva con cui mappare incidenza e diffusione dei casi.

 

fonte: federfarma

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato