Da fine agosto le iscrizioni alle specializzazioni in medicina

Redazione DottNet | 01/08/2014 19:30

"Via libera a partire dalla fine di agosto alle iscrizioni per il primo concorso per le specializzazioni in medicina" della 'nuova era', ovvero quella del 'dopo dl Carrozza', che si svolgerà ad ottobre. Intanto il Ministro della Salute Beatrice Lorenzin ha firmato il Decreto interministeriale che attribuisce 5.000 contratti di formazione specialistica per i laureati in medicina per il prossimo anno accademico. Con tale Decreto si attua la previsione di legge che, stanziando le risorse necessarie, ha permesso l’aumento da 3.300 a 5.000 mila dei contratti di formazione specialistica.

Questi, in anteprima i tempi secondo il presidente dell'Associazione italiana giovani medici Walter Mazzucco, a margine un convegno sul futuro delle Scuole di Specializzazione in Medicina, tenutosi presso la Camera dei Deputati. "Il 31 luglio - aggiunge - dovrebbero essere assegnati alle Università, in base al proprio fabbisogno, i contratti di formazione", ovvero le circa 5000 'borse', cifra raggiunta dopo le molte proteste che hanno visto protagonisti i giovani medici che chiedevano un ampliamento dei posti per le scuole post laurea.

 

"L'8 agosto dovrebbe esser pubblicato il bando con le indicazioni per formalizzare l'iscrizione al concorso", aggiunge. In base alla riforma della scorsa primavera, firmata dall'ex ministro dell'Istruzione Carrozza, con la sostituzione delle graduatorie locali con un'unica graduatoria nazionale sono stati introdotti nella selezione valori come trasparenza, meritocrazia e mobilità, "ma - per i giovani medici - il bando è perfettibile" e "molte sono le riforme attese, tra cui la valorizzazione della formazione in Medicina Generale ed il superamento della divisione in compartimenti stagni tra ospedale, territorio e università". "L'obiettivo dell'evento di oggi commenta Paola Binetti (Udc), membro della Commissione Affari Sociali della Camera e promotrice del convegno - è un confronto tra le parti per condurre in porto le operazioni necessarie alla delicata gestione di questa fase di cambiamento, su cui docenti e studenti hanno investito le loro energie, nell'auspicio di ottenere un sistema di selezione più giusto".

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato