Parafarmacie: Renzi intervenga a favore del settore

Redazione DottNet | 27/08/2014 18:27

"Con il ritorno dell'Italia in recessione è cambiato il contesto in cui il governo si trova ad agire: ci auguriamo dunque che nella sventagliata di progetti ambiziosi che il premier Renzi conta di mettere in campo non tralasci il settore dei farmaci".

 E' quanto dichiara il presidente delle Federazione nazionale Parafarmacie italiane, Davide Gullotta. "Se dunque come afferma ripetutamente il Premier è ora di chiudere con i soliti noti dei salotti buoni e con un capitalismo di relazione trito e ritrito allora si cominci a scalfire anche il sistema che regola l'accesso alla professione per i farmacisti dove ancora vigono vecchi privilegi e leggi medievali: l'attuale sistema di fatto non premia in alcun modo la meritocrazia". Le Parafarmacie, che oggi sono oltre 4.500, hanno creato circa 10.000 nuovi posti di lavoro: se l'obiettivo di questo governo è insistere sulla competitività del sistema, allora non si può non investire ulteriormente in questa direzione.

 

fonte: FPI