Deliberazione Regione Campania sulle modalità di prescrizione e dispensazione dei farmaci inibitori di pompa protonica

Redazione DottNet | 02/12/2008 11:36

In riferimento al Comunicato di pari oggetto inviato in data 30.11.2008, la Delibera regionale sugli Inibitori di pompa protonica è stata pubblicata in data odierna sul BURC.
Per analogia a quanto già avviene per gli aggiornamenti della Lista di trasparenza dei medicinali equivalenti, visto il punto 1b) della Delibera dove per il calcolo della spesa addebitabile a carico dell’SSR si fa appunto riferimento al farmaco equivalente, si ritiene che per l’applicazione a regime del provvedimento in oggetto possono essere presi in considerazione i 5 giorni di proroga previsti dalla Delibera n.1566/2004, “onde assicurare conformi comportamenti sul territorio regionale”.
 

Inoltre, si precisa che:
- Per i medicinali inseriti nella Lista di trasparenza degli equivalenti (omeprazolo e lansoprazolo), il cittadino è comunque tenuto a pagare la quota a carico rispetto al prezzo di riferimento nazionale (già prevista);
- Per i medicinali ancora coperti da brevetto (pantoprazolo, rabeprazolo e esomeprazolo), oltre alla nuova eventuale quota a carico, il cittadino dovrà comunque continuare a corrispondere il ticket di 1,50€;
- I farmaci coperti da brevetto (pantoprazolo, rabeprazolo e esomeprazolo) non possono essere sostituiti con altri, anche se appartenenti alla stessa categoria terapeutica;
- L’unica condizione per non pagare la nuova quota a carico è l’apposizione del codice 148 da parte del medico nelle caselle delle “Note AIFA”.

Relativamente al valore delle nuove quote a carico del cittadino, siamo in attesa di chiarimenti dalla Regione al fine di verificare la correttezza di quelle già comunicate con precedente circolare.

Si precisa, infine, che le delibere relative a Statine ed equivalenti non sono state ancora pubblicate.

 

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato