Ricetta elettronica: la Liguria segna il passo

Redazione DottNet | 24/09/2014 10:32

Segna il passo la sperimentazione ligure sulla dematerializzazione delle ricette: partita ad agosto con il coinvolgimento di una ventina di mmg, la digitalizzazione avrebbe dovuto allargare da settembre il numero dei prescrittori.

 

Invece, nei giorni scorsi la Fimmg ligure (il principale sindacato della medicina generale) si è scagliata contro il sistema informatico regionale lamentando problemi e inceppamenti. E minacciando lo stop all’intera sperimentazione. «I medici fanno muro per le pendenze economiche che vantano nei confronti della Regione» è il commento di Elisabetta Borachia, presidente di Federfarma Liguria «a noi sono questioni che non interessano, ci preoccupa invece il fatto che le farmacie sono già pronte e attrezzate ma le ricette digitali non arrivano. Fanno eccezione soltanto le farmacie che sono ubicate vicino ai medici sperimentatori, dove si è ormai arrivati al 40% di prescrizioni on line». Cifre che Federfarma ha presentato alla Regione in un incontro organizzato per fare il punto sulla digitalizzazione. «Ai responsabili dell’Assessorato abbiamo detto che se non si dà un’accelerata si rischia di buttare via la spesa sostenuta per i corsi di formazione ai farmacisti: se in farmacia non arrivano ricette e non si fa pratica, tra qualche mese sarà necessario ricominciare tutto daccapo».

 

 

Fonte: federfarma