Convenzione, Federfarma e Regioni insieme per il rinnovo degli accordi

Redazione DottNet | 25/09/2014 13:53

Federfarma e Regioni insieme per il rinnovo della Convenzione. L'accordo è arrivato al termine dell’incontro tra una delegazione del sindacato titolari (guidata dalla presidente, Annarosa Racca, e dal segretario nazionale, Alfonso Misasi) e una rappresentanza dei governi regionali composta dal presidente della Conferenza delle autonomie, Sergio Chiamparino, dal vicepresidente, Stefano Caldoro, e dagli assessori alla Sanità di Liguria e Toscana, Claudio Montaldo e Luigi Marroni.

 

Il colloquio, richiesto da Federfarma dopo l’elezione di Chiamparino alla presidenza delle Regioni, è cominciato sotto i migliori auspici e ha permesso uno scambio di vedute sui nodi da sciogliere per mettere in moto il rinnovo convenzionale. Di qui l’idea del tavolo, da convocare a brevissima scadenza, dove Regioni e Federfarma potranno mettere a fuoco le questioni aperte (per esempio quell’articolo del d.lgs 153/2009 che vincola la remunerazione dei servizi in farmacia a risparmi della stessa entità sulla spesa ospedaliera, una condizione che i contabili delle Regioni considerano irrispettabile) e spianare la strada alla trattativa vera e propria con la Sisac.
 

«Abbiamo apprezzato disponibilità e apertura delle Regioni» è il commento della presidente di Federfarma, Annarosa Racca «finalmente si comincia a lavorare sul serio alla nuova Convenziona. Da parte nostra, abbiamo subito messo in chiaro che la farmacia deve distribuire il farmaco, quindi ci aspettiamo impegni chiari su innovativi e diretta».

 

 

Fonte: federfarma

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato