Tumore al seno, mix di farmaci allunga la vita

Redazione DottNet | 28/09/2014 18:31

Grazie a una nuova combinazione di farmaci la sopravvivenza media delle donne con tumore al seno positivo al gene Her-2 in fase metastatica è arrivata a cinque anni. Lo ha dimostrato uno studio presentato al congresso della Società Europea di Oncologia Molecolare (Esmo) in corso a Madrid.

Il trattamento sperimentato su 808 pazienti consiste nell'aggiunta a trastuzumab e docetaxel, i due farmaci usati finora che da soli garantivano una sopravvivenza media di 40,8 mesi, il pertuzumab, in grado di portarla a 56,5. ''È importante sottolineare che questa è una sopravvivenza media, e che quindi metà delle pazienti vive anche più a lungo - afferma Michelino De Laurentiis, oncologo dell'Irccs Pascale di Napoli, che ha partecipato al test di fase 3 -. Si tratta di un miglioramento veramente significativo, è molto difficile trovare dei nuovi farmaci che danno risultati così importanti, e che ci permettono di dire che anche questo tipo di tumore, che fino a pochi anni fa era considerato tra i più difficili, è cronicizzabile''. Ogni anno sono 55mila i nuovi casi di tumore al seno in Italia, di cui il 15% è del tipo Her2-positivo, e circa 10-12mila sono scoperti già in fase metastatica. ''Fortunatamente l'80% di quelli in fase precoce guarisce - ha sottolineato De Laurentiis - per quelli avanzati si iniziano ad avere delle armi che permettono di dare una speranza di vita anche di diversi anni. È importante pero offrire un buon counseling genetico''.

 

fonte:ansa