Federfarma contro l'Aifa sulle riclassificazioni

Redazione DottNet | 01/10/2014 12:49

Federfarma contro le riclassificazioni dell'Aifa. L'associazione dei farmacisti scende in campo contro la determina dell'Agenzia.

 

L’ultima determina risale al giugno scorso: con il provvedimento l'Aifa ha trasferito dalla fascia A al Pht le specialità a base di pramipexolo (una categoria di medicinali destinati al trattamento del morbo di Parkinson). La reazione di Federfarma non si è fatta attendere: immediato il ricorso davanti al Tar Lazio, dove verrà rappresentata dal costituzionalista Massimo Luciani, docente della Sapienza e consulente legale del sindacato.


Ricorso già depositato – stavolta davanti al Consiglio di Stato – anche per un’altra riclassificazione in Pht, quella riguardante il Forsteo. In questo caso il bersaglio dell’impugnazione non è la determina dell’Aifa ma la sentenza di merito con cui il Tar Lazio, sempre a giugno, aveva dato torto al sindacato (rovesciando il giudizio cautelare, nel quale invece aveva concesso la sospensiva). La decisione di insistere nella causa ricorrendo in appello dimostra che Federfarma non vuole lasciare niente di intentato nella sua difesa della distribuzione in farmacia: la tesi comune a tutti i ricorsi, infatti, è che tali riclassificazioni non nascono da valutazioni tecnico-scientifiche ma soltanto da preoccupazioni meramente economiche.

 

 

Fonte: federfarma