Enpaf, nessun investimento extra previdenza

Redazione DottNet | 02/10/2014 11:02

Un fondo di investimento alimentato principalmente dalle Casse private e dai fondi della previdenza complementare, dal quale trarre risorse con cui finanziare piccole e medie imprese. Secondo diverse fonti è un progetto al quale starebbero lavorando da giorni i tecnici dell’Economia, ma dagli enti di previdenza dei professionisti arrivano già forti resistenze.

 E’ il caso dell’Enpaf, ascoltato ieri dalla Commissione parlamentare di controllo: rappresentata da Emilio Croce e Marco Lazzaro, rispettivamente presidente e direttore generale, la fondazione ha spiegato che la gran parte delle proprie risorse sono investite nel sistema finanziario italiano e principalmente nel debito pubblico italiano. «Se si ritiene che ulteriori risorse debbano essere convogliate specificamente a sostegno dell’economia reale» ha precisato Croce «riteniamo necessario che la provvista sia unicamente raccolta attraverso strumenti finanziari quotati e con rating, emessi da Cassa depositi e prestiti». Perplessità, invece, susciterebbero iniziative che convogliassero le risorse in fondi mobiliari chiusi, tenuto conto dei costi connessi a tali operazioni. «La preoccupazione» ha concluso il presidente dell’Enpaf «è che, come già avvenuto con gli investimenti effettuati da alcune Casse nell’housing sociale, tali forme di investimento non siano coerenti alla missione istituzionale di chi gestisce il risparmio previdenziale, presentando rischi elevati».

 

fonte: federfarma

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato