Enpam, massima flessibilità e addio ad Equitalia. Tutte le novità

Redazione DottNet | 07/10/2014 19:07

Il 2013 all'insegna di flessibilità e semplificazione nel versamento dei contributi per l'Enpam, cassa di previdenza dei medici e degli odontoiatri. È stato infatti introdotto il pagamento a rate della Quota B, inizialmente previsto solo per chi ha avuto un calo del reddito libero professionale del 30% e poi esteso a tutti senza limiti reddituali. E soprattutto, dal 2014 niente più Equitalia, l'incasso dei contributi verrà gestito direttamente dalla Fondazione.

 

E' quanto si legge sul Bilancio sociale 2013 dell'istituto di previdenza (clicca qui per leggere il documento completo). Il pagamento a rate è oggi possibile con l'addebito diretto sul conto corrente che si attiva in automatico anche per la Quota A. Tante le novità per la Quota A: sono state riviste le condizioni economiche della convenzione con Equitalia Nord - con un risparmio di 940 mila euro per la Fondazione - ma la svolta definitiva verso un sistema più snello e semplice per gli iscritti si è avuto con la riforma integrale della riscossione, con l'incasso gestito dalla Cassa. Si pagherà con bollettini Mav, come per i versamenti alla Quota B e per i riscatti. Un unico sistema di riscossione dei contributi per il Fondo di previdenza generale, che farà risparmiare soldi ai medici e agli odontoiatri. Sempre nel 2013 è stato riattivato il servizio 'Busta arancione' per la Quota A e la Quota B del Fondo di previdenza generale per sapere quanto si prenderà di pensione. Nel corso dell'anno, le simulazioni fatte con questo nuovo servizio sono state oltre 91mila per la Quota A (incluse anche le proiezioni per il pensionamento anticipato con calcolo interamente contributivo) e oltre 21mila per quanto riguarda la Quota B

 

Indennità di maternità anche alle specializzande: Nel 2013 l'Enpam ha chiesto e ottenuto dal ministero del Lavoro di poter integrare l'indennità di maternità alle specializzande che non potevano beneficiare per intero della tutela prevista, avendo già usufruito del periodo di sospensione del corso di specializzazione per una malattia o per una precedente gravidanza. La risposta affermativa del ministero è giunta però solo a gennaio 2014. Da allora sono già 50 le specializzande a cui l'Enpam ha integrato l'indennità di maternità. Tra gli ambiti di interesse della Cassa dei medici c'è anche l'ambiente: dal bilancio sociale si evince infatti che nel corso del 2013 la Fondazione ha investito 1,7 miliardi in titoli di Stato italiani o assimilabili, 0,7 miliardi in titoli obbligazionari e 0,3 miliardi in azioni (o fondi azionari, private equity italiani), tra cui Enel Green Power, che opera nel settore delle energie rinnovabili.

 

Le tasse allo Stato: L'Enpam, ha versato nel 2013 82 milioni di imposte dirette e indirette nelle casse dello Stato. Inoltre, nello stesso anno, sono stati versati ulteriori 1,4 milioni di euro a favore della Pubblica amministrazione, a seguito - si legge - dell'introduzione della 'Spending review'. Ammonta poi a 1,338 miliardi di euro il valore economico distribuito nel 2013 dall'Enpam sotto forma di prestazioni previdenziali, assistenziali agli iscritti e di contributi agli Ordini provinciali, raggiungendo il 50 per cento della ricchezza economica misurabile prodotta dall'ente nell'anno.

 

 

Fonte: enpam