Chiusi i lavori del Congresso Sifo: uniti per il paziente

Farmacia | Redazione DottNet | 20/10/2014 11:47

Ieri si è chiuso a Montesilvano il 35/mo congresso della Sifo (Società Italiana di Farmacia Ospedaliera e dei Servizi Farmaceutici delle Aziende Sanitarie) il cui tema era 'Il Farmacista: una risorsa per la salute - Responsabilità, Appropriatezza, Sostenibilità'.

Unione di professionalità, strategie di risparmio e innovazione tecnologica come "chiave" per far evolvere la sanità italiana in tempo di crisi: la 'ricetta' è emersa durante i lavori del congresso della Sifo (Società Italiana di Farmacia Ospedaliera e dei Servizi Farmaceutici delle Aziende Sanitarie) alla presenza di oltre 1.500 farmacisti italiani e stranieri; la platea era composta da istituzioni nazionali e regionali, associazioni di pazienti ed esponenti politici, che si incontrano per discutere e proporre soluzioni in linea con il Patto per la salute.

I lavori hanno preso il via con due corsi pensati per i professionisti ospedalieri: uno dedicato al counseling, cioè al miglioramento dell'approccio con il paziente per imparare a relazionarsi con chi affronta la malattia quotidianamente e ha bisogno di essere sostenuto anche psicologicamente; l'altro dedicato all'Hospital Based Hta (Health Tecnology Assestment) con l'obiettivo di sviluppare un modello per il processo decisionale e di gestione delle risorse cliniche, quale parte integrante dei processi operativi dell'ospedale.

"Questa professione - ha detto il presidente del congresso, Alberto Costantini - ha l'obiettivo principe di permettere ai pazienti di ricevere le cure migliori, cercando l'equilibrio con le risorse disponibili e garantendo efficacia e sicurezza delle cure. Siamo qui per cercare soluzioni che possano non solo risolvere le problematiche legate ai costi di farmaci e dispositivi, ma anche migliorare le condizioni dei pazienti che quotidianamente assistiamo, apportando innovazione tecnologica nei reparti".

"La sanità italiana - ha sottolineato la presidente della Sifo, Laura Fabrizio - deve rimanere al passo con i tempi e anche nella contingente crisi economica in cui versiamo è necessario trovare, attraverso studi dedicati alla razionalizzazione delle risorse, soluzioni che permettano al paziente di ricevere sempre e ovunque, nel paese, le migliori cure in totale sicurezza. La sfida che dobbiamo affrontare è quella di far fronte alle nuove problematiche della medicina i cui contesti scientifici ed epidemiologici sono cambiati, adeguando i sistemi sanitari e, quindi, i comportamenti dei professionisti della sanità".

 

 

Fonte: sifo

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato