MicroRNA: le nuove impronte digitali

Medical Information Dottnet | 21/10/2014 12:36

L’adenocarcinoma endometriale è il tumore maligno più comune del tratto genitale femminile; è costituito da diversi istotipi che possono necessitare di diversi percorsi terapeutici.

Si rileva una forte esigenza di disporre di migliori marcatori con elevata sensibilità e specificità per consentire una diagnosi precoce e una corretta gestione; lo scopo di un gruppo di ricercatori di Shanghai Zhongshan Hospital, China, è stato quello di individuare un classificatore di mi-RNA all'interno del sangue, come biomarcatore non invasivo per la diagnosi dell’adenocarcinoma endometriale.

Dallo studio è emerso che tre mi-RNA, miR-15b, -27a, e -233, hanno un buon valore clinico nella diagnosi; in particolare miR-27a, ha dimostrato elevata precisione e ha quindi buone possibilità di essere un candidato come biomarker non invasivo.

Se l’argomento ti interessa, e vuoi conoscere i risultati dello studio, approfondisci leggendo l’articolo pubblicato sulla rivista Plos One: Circulating microRNAs as a Fingerprint for Endometrial Endometrioid Adenocarcinoma.