Lorenzin: l'Italia può diventare il primo hub per la farmaceutica.

Redazione DottNet | 22/10/2014 19:27

L'Italia è il secondo hub europeo della farmaceutica dietro la Germania, ma può diventare il primo. Lo ha affermato il ministro della Salute Beatrice Lorenzin durante il convegno 'Life Science Industry' oggi a Roma, che ha proposto una 'alleanza' che comprenda anche l'industria per la sostenibilità del sistema.

''C'è da fare una piccola rivoluzione, un passo alla volta - ha affermato Lorenzin -. Per avere un humus attrattivo per gli investimenti serve una maggiore stabilità, più competitività e una maggiore innovazione. Possiamo migliorare intervenendo sul sistema regolatorio, ma anche mettendo in rete il sistema della ricerca, che ora è frammentato. Noi siamo il secondo hub europeo del settore, ma con uno sforzo organizzativo possiamo diventare il primo, questo è l'obiettivo''.

Il ministro ha citato la riforma del'Aifa, che dovrebbe rendere più veloce l'approvazione dei farmaci, e i punti sulla farmaceutica nel Patto per la Salute tra le misure prese per garantire la competitività. Per mantenere la sostenibilità Lorenzin ha proposto una 'alleanza' tra tutti i soggetti.

''Oltre a un maggiore coinvolgimento del ministero dello Sviluppo Economico nell'Aifa - ha spiegato - dobbiamo fare un salto ulteriore, non possiamo agire secondo i modelli 30 anni fa. Essendo cambiato il mercato dobbiamo fare un tavolo dove si arriva ad una alleanza tra i soggetti in campo. La sostenibilità del sistema conviene anche all'industria, che rischia di investire su un farmaco che poi non riesce a vendere''.

 

fonte: ansa