Gli analoghi dell’insulina nella terapia del diabete

Medical Information Dottnet | 06/11/2014 16:50

Gli analoghi dell'insulina a lunga durata d’azione forniscono un migliore controllo glicemico rispetto all'insulina a durata d’azione intermedia nei pazienti con diabete di tipo 1.

Lo studio condotto da Andrea Tricco, ha messo a confronto farmaci diversi tra loro e ha rivelato che gli analoghi dell’insulina ad azione prolungata sono sempre risultati migliori per tutti e tre i parametri considerati: emoglobina glicata, aumento di peso e ipoglicemia grave.

La metanalisi è stata effettuata in risposta a una richiesta del Ministero della Salute dello Stato canadese di confrontare la sicurezza, l'efficacia e il rapporto costo-efficacia dei nuovi analoghi dell'insulina ad azione prolungata, con insuline a durata d’azione intermedia e le insuline lente. L’insulina ad azione prolungata ha iniziato a fare effetto, abbassando la glicemia, circa un’ora dopo l'ingestione e lo ha mantenuto  fino a 26 ore, mentre, quella a durata d’azione intermedia ha impiegato da una a 3 ore per agire con un effetto fino a 16 ore.

La ricerca inoltre ha mostrato che i pazienti che assumevano insulina a durata d’azione intermedia, hanno mostrato una maggiore probabilità di aumentare di peso e che i risultati delle analisi di costo-efficacia si sono verificati incoerenti tra i diversi studi.

Se vuoi approfondire leggi: Safety, effectiveness, and cost effectiveness of long acting versus intermediate acting insulin for patients with type 1 diabetes: systematic review and network meta-analysis

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato