Cimo con Consulcesi per i rimborsi specializzazione

Redazione DottNet | 10/11/2014 14:09

I camici bianchi che vi aderiscono potranno partecipare alle azioni collettive per ottenere i rimborsi per gli anni di scuola post-laurea e per le ore di lavoro in più non retribuite. Garantiti anche i servizi di consulenza assicurativa, formazione e protezione legale completa.

Il sindacato dei medici CIMO e Consulcesi insieme per assistere i medici. Tra i servizi, c'è la possibilità di prendere parte alle azioni collettive organizzate per ottenere il riconoscimento delle borse di studio non erogate – o corrisposte solo parzialmente – per gli anni di scuola post-laurea nei periodi 1982-1991 e 1994-2006. Si tratta di compensi dovuti secondo le normative europee sul tema. Consulcesi ha avviato e vinto numerose cause nei Tribunali di tutta Italia, permettendo il riconoscimento ad oggi di oltre 362 milioni di euro, consegnandone più di 50 soltanto negli ultimi mesi.

 

I medici iscritti a CIMO potranno inoltre prendere parte al nuovo filone di azioni collettive organizzate da Consulcesi per ottenere il risarcimento delle ore lavorate in più rispetto ai termini stabiliti dalla Direttiva della Comunità Europea 2003/88, relativa agli orari di lavoro e di riposo dei professionisti.

 

Consulcesi garantisce inoltre agli iscritti CIMO la possibilità di ricevere i 50 crediti ECM annuali obbligatori tramite i corsi presenti su una delle maggiori piattaforme per la FAD (Formazione a Distanza) del web, un servizio di consulenza assicurativa gratuito attraverso il partner SanitAssicura ed una protezione legale completa: civile, penale, professionale e personale.

 

«L’accordo stipulato dalla nostra confederazione con Consulcesi – dichiara Riccardo Cassi, Presidente Nazionale CIMO – garantirà ai nostri medici una serie di servizi necessari a tutela dello svolgimento della professione. Si tratta di aggiornamento ECM e consulenza assicurativa, sostegno in sede legale e la possibilità di aderire alle cause collettive per ottenere il giusto rimborso per gli anni di scuola post-laurea non correttamente retribuiti e per le ore di lavoro in più».

 

«La convenzione stipulata con CIMO – spiega Massimo Tortorella, Presidente di Consulcesi SA – è solo l’ennesimo passo compiuto in un percorso di sostegno all’intera categoria medica che ci ha già permesso di stringere accordi con decine di altri OMCeO, Società scientifiche e Associazioni mediche. Siamo dunque felici di poter offrire anche alla Confederazione Italiana Medici Ospedalieri i nostri migliori servizi a condizioni vantaggiose, ed offrire loro una tutela a 360°, formazione continua e riconoscimento dei propri diritti violati».

 

fonte: cimo. consulcesi