Età pensionabile, passano gli emendamenti soppressivi

Redazione DottNet | 15/11/2014 08:55

Hanno ottenuto luce verde dai gruppi parlamentari e andranno da oggi al voto della commissione Bilancio della Camera i quattro emendamenti alla Legge di Stabilità che sopprimono la norma del decreto “Cresci-Italia” su direzione della farmacia ed età pensionabile.

Questo l’esito della “scrematura” conclusa ieri sulle quattromila proposte di modifica presentate all’inizio della settimana a Montecitorio: martedì c'era stato il vaglio di ammissibilità da parte della Commissione, ieri lo “spoglio” dei gruppi politici, che secondo procedura ne hanno segnalati 500 da rispedire alla Bilancio per l’esame vero e proprio.
Tra i selezionati, come detto, quattro dei cinque emendamenti presentati originariamente per riscrivere l’articolo della legge 27/2012 sull’età pensionabile: rimangono le proposte Ferrari (Pd), Bernardo e Tancredi (Ncd), Di Lello e Di Gioia (Gruppo misto - Psi) e Corsaro (Fratelli d’Italia), escluso invece il secondo emendamento Di Lello e Di Gioia, che posponeva al primo gennaio 2020 l’entrata in vigore della norma

 

fonte: federfarma