Consulcesi consegna 3 milioni agli ex specializzandi pisani

Redazione DottNet | 18/11/2014 18:33

Sentenze favorevoli e rimborsi milionari per i medici specialisti: così i tribunali di tutta Italia continuano a dar ragione a chi presenta ricorso per non avere ricevuto l'adeguato trattamento economico durante la scuola post-laurea nel periodo compreso tra il 1982 e il 2006.

E ieri, nella sede dell'ordine dei medici di Pisa, sono stati consegnati oltre 3 milioni di euro a diverse decine di ex specializzandi, tutelati da Consulcesi. "Per la prima volta in Italia - ha spiegato Giuseppe Figlini, presidente dell'ordine dei medici pisani - una delegazione di oltre 100 giovani medici di Pisa e della Toscana si sta confrontando grazie alla consulenza offerta dai legali Consulcesi per trovare la soluzione, con le condizioni economiche migliori, e risolvere il problema creatosi con il pasticcio dei test di ammissione alle scuole di specializzazione".

 

L'impegno di Consulcesi, è scritto in una nota, "sta legittimando i diritti dei medici: a loro favore sono stati riconosciuti già oltre 362 milioni di euro, 60 dei quali consegnati solo negli ultimi mesi". "I rimborsi - ha aggiunto l'avvocato Marco Tortorella, legale Consulcesi - arrivano sempre più velocemente: infatti, la presidenza del consiglio dei ministri, già dopo la notifica della sentenza, provvede a pagare spontaneamente le somme dovute ai medici, senza attendere l'avvio delle procedure esecutive. Il rischio di esborso infatti supera i 4 miliardi di euro".

 

 

Fonte: ansa, consulcei