La Coop lancia il suo primo profilattico a marchio

Redazione DottNet | 26/11/2014 13:35

Arriva giusto in tempo per la giornata mondiale sull'Hiv, che si celebra l'1 dicembre, il primo profilattico 'a marchio' della grande distribuzione, che si chiamerà 'Falloprotetto'. A lanciarlo è una collaborazione tra Coop e Lila (Lega Italiana per la lotta contro l'Aids)

La scelta, spiega il comunicato di presentazione, ruota intorno a tre parole chiave: informare, prevenire e normalizzare in un Paese che fa ancora fatica a parlare di educazione sessuale, di sicurezza e quindi di profilattici (anche se se ne vendono 91 milioni di pezzi all'anno per un giro d'affari di 82 milioni di euro). "Crediamo - spiega Domenico Brisigotti, direttore del Prodotto a Marchio Coop - che dare la possibilità ai soci e consumatori di acquistare il profilattico a marchio sia un modo per rispondere all'esigenza di vivere consapevolmente la propria sessualità oltre che tutelare la propria salute". In occasione del lancio di 'Falloprotetto' Lila ha presentato i primi risultati dell'indagine "Questionaids" svolta con l'Università di Bologna su un campione rappresentativo di circa 12.000 persone. "Dalla ricerca - dichiara Alessandra Cerioli, presidente di Lila Onlus - emerge che le conoscenze di base sull'Hiv/Aids sono buone, ma che sono ancora troppo basse quelle relative a specifici aspetti diventati fondamentali negli ultimi 10 anni con il progredire delle conoscenze sul virus. Penso alla conoscenza della Tasp (Treatement as prevention) o al termine dei tre mesi, e non più sei, necessari per considerare definitivo l'esito del test. Resistono poi certi 'falsi miti'''.

 

fonte: ansa