Screening Federfarma: in Umbria il 20 per cento a rischio diabete

Diabetologia | Redazione DottNet | 09/12/2014 15:43

Il 20% degli umbri presenterebbe un rischio elevato di sviluppare il diabete nel giro di dieci anni. Lo suggeriscono i dati che arrivano dalla giornata di screening proposta il 14 novembre scorso dalle farmacie della regione su iniziativa di Federfarma Umbria.

Circa tremila i soggetti che, grazie alla campagna, si sono sottoposti a controllo della glicemia e 2.400 quelli che hanno anche compilato il questionario per la valutazione del rischio diabetico. E i risultati, elaborati e diffusi nei giorni scorsi, dimostrano ancora una volta l’importanza della prevenzione: più di una sessantina di persone, in prevalenza anziani, sono risultati diabetici e non sapevano di esserlo; altri 216 individui, invece, hanno mostrato glicemie comprese tra 100 e 125 mg/dL, rivelando dunque una condizione di “prediabete” (che richiede invio dal medico curante per una visita specialistica); circa una persona su cinque tra coloro che hanno compilato il questionario, infine, ha mostrato parametri che indicano un elevato rischio di sviluppare il diabete nei prossimi dieci anni.
«Il nostro auspicio» commenta il presidente di Federfarma Umbria, Augusto Luciani «è che questa metodologia di screening di massa si diffonda a livello nazionale, al fine di aumentare prevenzione e sensibilità verso questo tipo di patologia».

 

fonte: federfarma

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato