Anticorpo monoclonale per la prevenzione dell’emicrania

Neurologia | Redazione DottNet | 17/12/2014 16:58

«L’emicrania è tuttora trattata in modo inadeguato a causa della scarsa disponibilità di farmaci preventivi efficaci»

Uno studio pubblicato sulla rivista scientifica The Lancet Neurology ha valutato la sicurezza e l'efficacia di un anticorpo monoclonale diretto contro il peptide correlato al gene della calcitonina, per la prevenzione dell'emicrania.

Uno dei ricercatori che ha condotto lo studio, David W. Dodick, del Dipartimento di Neurologia della Mayo Clinic di Phoenix ha dichiarato «Il CGRP è uno dei target più promettenti. Il peptide si trova lungo il sistema trigemino-vascolare e in regioni centrali del cervello considerate importanti nella patogenesi dell’emicrania».

Lo studio pilota di fase 2, randomizzato, in doppio cieco e controllato con placebo si è svolto in 35 centri negli Stati Uniti. I pazienti di età compresa tra i 18-65 anni, che soffrivano da 4 a 14 giorni al mese di emicrania, sono stati assegnati in modo casuale al farmaco (identificato dalla sigla LY2951742) o al placebo da un sistema di randomizzazione computerizzata.

LY2951742 o placebo sono stati somministrati per iniezione sottocutanea una volta ogni 2 settimane per 12 settimane. L'endpoint primario era la variazione media del numero di giorni di emicrania su un periodo di 28 giorni valutati a 9-12 settimane.

La sicurezza è stata valutata nel corso di 24 settimane, compreso il periodo di trattamento di 12 settimane e le successive 12 settimane dopo la somministrazione del farmaco oggetto della sperimentazione. Sia i pazienti che i ricercatori erano all’oscuro dell’assegnazione del trattamento.

Questo studio ha mostrato che: durante gli attacchi spontanei di emicrania la concentrazione ematica nella vena giugulare di CGRP aumenta; l’infusione endovenosa di CGRP ricombinante umano può innescare un attacco emicranico indistinguibile dalla forma spontanea; le concentrazioni sieriche di CGRP possono essere ridotte dalla somministrazione di triptani. Finora lo sviluppo di questi composti era stato frenato dalla loro epatotossicità, che però non sembra evidente in LY2951742.

Per saperne di più leggi: Safety and efficacy of LY2951742, a monoclonal antibody to calcitonin gene-related peptide, for the prevention of migraine: a phase 2, randomised, double-blind, placebo-controlled study.

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato