Un milione e mezzo le fatture elettroniche giunte alla P.A.

Aziende | Redazione DottNet | 17/12/2014 19:37

Sono state oltre 1,5 milioni le fatture elettroniche pervenute all'amministrazione finanziaria dall'introduzione dell'obbligo di fatturazione che, al momento, ha coinvolto molte amministrazioni pubbliche e il 35% delle imprese italiane.

A fornire il dato e' stato il direttore del dipartimento per le politiche fiscali del ministero dell'Economia, Fabrizia Lapecorella nel corso di un'audizione alla commissione parlamentare di vigilanza sull'Anagrafe Tributaria. Una nuova estensione dell'obbligo - inoltre - scatterà il 31 marzo, quando tutte le rimanenti amministrazioni pubbliche dovranno adottare la fatturazione elettronica. ''La fatturazione elettronica - ha spiegato Fabrizia Lapecorella - si sta dimostrando un elemento fondamentale per l'ammodernamento e l'evoluzione in chiave digitale della PA e delle imprese italiane''.

 

L'introduzione di questo strumento ''ha imposto alle PP.AA. e alle imprese di ripensare i propri processi di gestione delle fatture, e più in generale del ciclo degli acquisti, e quindi sta rappresentando un'opportunità per migliorare l'efficienza complessiva del sistema Paese''. Secondo Lapecorrella la fatturazione elettronica ''sta agendo come stimolo per la crescita del mercato, che infatti ha sviluppato e offre un gran numero di soluzioni di fatturazione elettronica, integrate con gli altri sistemi gestionali aziendali'' e ''alcune aziende si stanno attrezzando per utilizzare la Fattura PA anche nelle transazioni tra privati, com'era nelle attese visto il gran numero di imprese italiane che ha rapporti con l' amministrazione pubblica''.

 

fonte: mef

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato