Chioggia, niente statine agli over 80

Redazione DottNet | 08/01/2015 13:39

Negata la rimborsabilità delle statine - una classe di farmaci utilizzati per abbassare il livello di colesterolo nel sangue - alle persone che hanno superato gli 80 anni di età. Succede a Chioggia ed a denunciarlo è Federanziani, che sottolinea come ''i dirigenti che discriminano gli anziani negando loro l'accesso alle cure vanno considerati responsabili della morte di questi ultimi''.

Federanziani contesta, dunque, la determina del Direttore Generale della ULSS 14 di Chioggia che, in base alla modifica della nota n. 13 dell'Agenzia italiana del farmaco (Aifa), nega la rimborsabilità delle statine agli over-80. Questa ''gravissima discriminazione per età nei confronti degli ultraottantenni - afferma Federanziani - assurdamente motivata chiamando in causa la mancanza di studi dei farmaci sulla popolazione over 80, è la prova che occorre immediatamente modificare la clinica sugli studi per l'immissione in commercio dei farmaci o per le loro indicazioni già presenti e future''.

La federazione delle associazioni della terza età, tuttavia, ''non può far passare inosservato il fatto che si vuole far cessare la rimborsabilità dei farmaci una volta compiuti gli 80 anni''. Dalla prossima settimana ''faremo in modo di avvertire la popolazione di questo grave rischio - afferma il presidente della federazione, Roberto Messina - e di essere pronti a difenderci nelle opportune sedi in casi di peggioramento, ricovero o morte del paziente''. Già due anni fa, ricorda Messina, Federanziani contestò in Veneto ''un'analoga discriminazione per età, quella volta messa in atto proprio dall'amministrazione regionale che con un decreto impediva alle donne over 65 affette da cancro alla mammella di accedere ad un farmaco oncologico. In seguito alla contestazione - conclude - il decreto fu ritirato dalla Giunta della Regione Veneto''