Anaao alle Asl, subito la liquidazione degli aumenti 2011-2014

Redazione DottNet | 21/01/2015 20:46

L'Anaao ha diffidato i direttori della Asl a liquidare nella retribuzione di gennaio 2015, ed in quelle dei mesi successivi, gli incrementi retributivi dovuti per effetto della legge di stabilità 2015 al personale che ha già maturato i relativi requisiti nel corso del quadriennio 2011-2014

Gli aumenti - da corrispondere  nella retribuzione di gennaio 2015, ed in quelle dei mesi successivi - sono dovuti,  per  effetto della legge di stabilità 2015, al personale che ha già maturato i relativi requisiti nel corso del quadriennio 2011-2014, nonché di sottoporre immediatamente a verifica professionale i dirigenti sanitari per i quali ciò non è ancora avvenuto, nonostante la maturazione delle soglia di anzianità utile.
 
In particolare, tra gli altri, questi i principali incrementi "sbloccati" dalla stabilità:

all'incremento del valore dell’indennità di esclusività, la quale, come espressamente previsto dalla contrattazione collettiva, spetta al raggiungimento dei 5 e 15 anni di anzianità di servizio, ed al superamento della valutazione professionale da parte del Collegio Tecnico (cfr. artt. 5, dei CCNL II biennio economico 2000-2001 per l’area della  Dirigenza medica e veterinaria e per l’area della Dirigenza sanitaria professionale tecnica ed amministrativa; art. 36, comma 4, dei CCNL 2002-2005 per l’area della Dirigenza medica e veterinaria e per l’area della Dirigenza sanitaria professionale tecnica ed amministrativa; art. 28, comma 2, dei CCNL 2002-2005 da ultimo citati).
 
− al passaggio alla fascia superiore della retribuzione di posizione per il personale che ha raggiunto i 5 anni di anzianità ed ha superato la predetta verifica tecnica (art. 28, comma 2, dei CCNL 2002-2005 per l’area della Dirigenza medica e veterinaria e per l’area della Dirigenza sanitaria professionale tecnica ed amministrativa).

 

fonte: anaao