Aifa, per la pillola 5 giorni attendiamo il parere del Css

Redazione DottNet | 22/01/2015 14:30

''Il nostro orientamento è per la tutela della salute delle donne; se ci saranno le garanzie per cui la tutela della salute delle donne è confermata, andremo avanti''. Lo ha affermato il direttore generale dell'Agenzia italiana del farmaco (Aifa), Luca Pani, in merito alla questione all'attenzione dell'Aifa relativa alla decisione se togliere o meno l'obbligo di prescrizione per il contraccettivo di emergenza a base di Ulipristal, la cosiddetta pillola dei 5 giorni dopo, cosi' come indicato dalla Commissione Europea

''Stiamo attendendo il parere del Consiglio superiore di Sanità, richiesto dal ministro della Salute, che credo arriverà entro il mese - ha sottolineato Pani -. Noi siamo pronti e una volta che arriverà il parere la Commissione tecnico-scientifica (Cts) dell'Aifa si riunirà e deciderà''. Alcuni Paesi, ha rilevato, ''si sono pronunciati contro l'eliminazione della prescrizione, altri in favore, appunto perchè tale questione ricade nella responsabilità dei Paesi membri''. Nel merito, ha precisato, ''il dibattito della Cts non si è ancora concluso''.  Ad ogni modo, ha concluso Pani, ''la Cts è sovrana e può cambiare liberamente idea, ma la decisione sarà resa pubblica''

 

 

fonte: aifa

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato