Obesità infantile e diabete: un allarme che si accende in India

Medical Information Dottnet | 26/01/2015 18:32

L’obesità infantile in aumento in India, è indice di una tendenza pericolosa che sta per diventare un problema di sanità pubblica.

La prevalenza di obesità negli adolescenti e nei bambini è divenuta allarmante a livello globale, e questo comporta gravi conseguenze per la salute pubblica. Uno stile di vita sedentario e il consumo di alimenti ricchi di calorie, ma di scarso valore nutrizionale, sono ritenuti tra i più importanti fattori eziologici responsabili del crescente tasso di sovrappeso infantile nei paesi in via di sviluppo.

Per affrontare l'epidemia di obesità infantile si richiedono interventi multidisciplinari fondati sul metodo scientifico; alcune strategie suggerite dalle Linee Guida per la prevenzione e la gestione dell'obesità, includono: aumento dell'attività fisica, piani nutrizionali personalizzati per bambini eccessivamente obesi, educazione alla salute nelle scuole e servizi di consulenza per i genitori.

L'incidenza dell'obesità infantile si ripercuote anche in età adulta aumentando così il rischio di sviluppo di malattie come il diabete di tipo 2, le malattie cardiovascolari (CVD), ipertensione e sindrome dell'ovaio policistico (PCOS).

Nei giovani i fattori psicologici e comportamentali si manifestano in stili di vita non salutari, a questo si aggiunge il fattore genetico, variabile sempre più presente negli studi clinici.

Uno studio condotto da un team di ricercatori indiani, ha dimostrato come l'obesità infantile è risultata essere il più forte predittore di morte prematura.

Dal momento che l'India si è attivata solo ora per affrontare l’epidemia di obesità infantile, risulta necessario approfondire le conoscenze sulle strategie di prevenzione fondate su basi scientifiche, in grado di generare risultati anche a lungo termine.

Per approfondire gli studi condotti leggi l’articolo: Determinants, consequences and prevention of childhood overweight and obesity: An Indian context