In Toscana la cannabis terapeutica la prescrive l'Mmg

Redazione DottNet | 02/02/2015 22:11

La cannabis‬a scopo terapeutico potrà essere prescritta in Toscana anche dal medico di famiglia e sarà "made in Tuscany". Un esempio che potrebbe essere presto seguito da altre regioni

Lo annuncia su facebook il presidente della Regione Toscana Enrico Rossi indicando anche che la prescrizione sarà possibile da aprile e, spiega, "entro l'anno lo produrremo a Firenze, all'Istituto farmaceutico militare Smetteremo così di importarlo dall'Olanda. Producendolo 'in casa' risparmieremo e daremo lavoro per la coltivazione e la produzione. La Toscana - conclude Rossi - è una regione all'avanguardia".  "E' un risultato che dedico a Alessia Ballini", dice il consigliere regionale del Pd Enzo Brogi che è stato tra i promotori dell'uso della cannabis terapeutica riferendosi alla consigliera regionale, di cui proprio oggi ricorre l'anniversario della morte, e che fu la prima nell'assemblea regionale a porre la questione dei farmaci cannabinoidi con i quali avrebbe voluto curarsi: "Un'amica, una collega, una donna coraggiosa", dice Brogi sottolineando che "la filiera corta della cannabis terapeutica in Toscana esiste davvero: finalmente la produciamo, la confezioniamo e la prescriviamo".
 

Ora, chiede la parlamentare Sel Marisa Nicchi, "il governo si impegni per accelerare e regolamentare la produzione di cannabis all'Istituto Farmaceutico Militare affinché la produzione possa rispondere al reale e massiccio fabbisogno che c'è in tutta Italia". "Auspichiamo inoltre - ha detto - che anche tutte le altre regioni d'Italia, sull'esempio apripista della Toscana, approvino specifiche delibere al fine di permettere la somministrazione di cannabis ad uso terapeutico dal parte del medico di famiglia, per evitare che ci si trovi di fronte ad una "migrazione sanitaria" che spinga centinaia di malati verso la Toscana, al momento unica regione dove la cannabis può essere facilmente somministrata".

 

fonte: ansa