L'Ordine di Bari si affida a Consulcesi per assistere gli iscritti

Professione | Redazione DottNet | 13/02/2015 16:01

L’Ordine del capoluogo pugliese sceglie la tutela a 360 gradi di Consulcesi. In favore dei camici bianchi iscritti tutti i servizi ritagliati su misura per loro: compresa la possibilità di aderire alle azioni collettive per ottenere il rimborso per gli anni di scuola post-laurea non correttamente retribuiti e il risarcimento per le ore di lavoro in più.

Consulcesi assicurerà dunque anche ai medici di Bari la possibilità di acquisire tutti i 50 crediti ECM annuali obbligatori tramite i corsi di una delle maggiori piattaforme per la FAD (Formazione A Distanza) presente sul web, una protezione legale completa: civile, penale, professionale e personale e un servizio di consulenza assicurativa gratuito attraverso il partner SanitAssicura.

 

Parte fondamentale della stipula è la possibilità per i medici interessati di prendere parte alle azioni collettive organizzate per il riconoscimento dei diritti violati. I filoni attualmente aperti sono due. Quello più recente riguarda tutti i camici bianchi che dal 2008 vengono sottoposti ad orari di lavoro non conformi alla direttiva 2003/88/CE. I professionisti sanitari possono agire – nei confronti dello Stato e non contro le Aziende - per ottenere il giusto risarcimento, fino a 80mila euro a medico.

 

Il secondo filone riguarda invece le borse di studio non corrisposte – o pagate solo parzialmente – ai medici che hanno frequentato una scuola di specializzazione tra gli a.a. 1982-1991 e 1994-2006. I primi non hanno ricevuto alcuna remunerazione, nonostante l’obbligo imposto da precise direttive europee; ai secondi non sono stati corrisposti gli oneri previdenziali e la copertura assicurativa dei rischi professionali e degli infortuni. Negli anni Consulcesi ha promosso e vinto numerose azioni collettive davanti ai Tribunali di tutta Italia, permettendo il riconoscimento, ad oggi, di oltre 373 milioni di euro in favore di migliaia di camici bianchi.

 

Attraverso la convenzione stipulata con Consulcesi – spiega Filippo Anelli, presidente OMCeO Bari – intendiamo offrire ai nostri iscritti condizioni agevolate per ricevere servizi essenziali per la professione, dall’aggiornamento continuo al sostegno in sede legale, oltre alla possibilità di aderire alle azioni collettive nel caso in cui i loro diritti siano stati violati.

 

Con questo accordo – spiega Massimo Tortorella, presidente di Consulcesi SA – proponiamo anche a tutti gli iscritti all’Ordine di Bari condizioni vantaggiose per usufruire della tutela in sede legale e per acquisire i 50 crediti ECM necessari per l’aggiornamento professionale. Importantissima poi la possibilità di partecipare alle azioni collettive per ottenere il giusto rimborso per gli anni di specializzazione non correttamente retribuiti e per le ore di lavoro in più. Ci tengo inoltre a ringraziare tutti gli OMCeO, Società scientifiche e Associazioni mediche che, legandosi a noi tramite questo tipo di accordo, permettono ai medici iscritti di accedere ai nostri servizi a condizioni agevolate”.

 

fonte: consulcesi

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato