In GB Rottweiler diagnostica melanoma padrone grazie al "fiuto"

Dermatologia | Redazione DottNet | 09/12/2008 16:19

Erano 15 anni che aveva quel grosso neo sul torace, ma Chris Tuffrey, di Banbury nell'Oxfordshire (Gb), l'aveva sempre ignorato. Finché il suo cane Beamish, di razza Rottweiler, non ha iniziato ad annusarlo e a leccarlo insistentemente, cercando anche di far avvicinare il braccio del padrone alla zona della macchiolina scura.

Allora Chris si è insospettito ed è andato a farsi visitare dal medico. Diagnosi: tumore della pelle.
Il melanoma è stato rimosso e l'uomo sta bene - si legge sulla Bbc News online - soprattutto grazie al suo cane. E non è la prima volta che gli animali si dimostrano sensibili e ricettivi nei confronti dei tumori: molti studi hanno confermato che i quattro zampe sono in grado di “scovare” la malattia nelle urine dei pazienti, anche in casi in cui i test hanno dato risultato negativo.

 

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato